Buongiorno Lettrici!

Oggi mi rivolgo in particolare alle amanti dei romanzi distopici, a chi come me ha amato Divergent o Hunger Games.

Il libro che vi vorrei presentare oggi ha dei tratti in comune con i romanzi sopracitati, ma delle caratteristiche che lo rendono unico nel suo genere.

La trama:

Ci sono promesse che non possono essere mantenute. Come quella che Julian ha fatto ad Aileen. Era solo un bambino quando l’ha vista per la prima volta, e se n’è innamorato perdutamente. Da quel momento ha giurato che non l’avrebbe lasciata mai. Che sarebbe rimasto con lei per sempre. Ma si può davvero promettere per sempre? Non in una città come Aurora. Una metropoli schiacciata da un cielo plumbeo e soffocata dall’inquinamento, in cui l’aspettativa di vita è scesa drasticamente. Almeno fino all’arrivo del Time Deal, un farmaco in grado di arrestare l’invecchiamento cellulare. Nessuno ne conosce i possibili effetti collaterali, solo qualcuno immagina quali possano essere le conseguenze morali e sociali. La città è divisa in due: da una parte chi insegue ciecamente il sogno della vita eterna, dall’altra chi invece rifiuta di manipolare la propria esistenza e preferisce che il tempo scorra secondo natura. Julian è tra questi ultimi. Ma Aileen non ha avuto scelta: figlia di un noto avvocato, che finanzia da sempre la casa farmaceutica del Time Deal, è stata sottoposta al trattamento. Finché qualcosa va storto. Aileen inizia ad accusare disturbi della memoria, e poi sparisce nel nulla. Julian però è disposto a tutto pur di ritrovarla. E di regalarle il loro per sempre.

Aurora è una città che si fonda su una casta, chi ne fa parte vive male, chi non ne fa parte è libero.

No amici non ho sbagliato a digitare, questo libro mi ha insegnato proprio questo.

Ad Aurora chi è ricco e fa parte di questa cerchia di affiliati pensa di avere la propria vita in pugni, ma è solo un’illusione.


La verità è che pochi, pochissimi, decidono il destino dell’intera città e nemmeno chi crede di essere al sicuro lo è davvero. Come Aileen ad esempio. Lei non ha scelto di essere la figlia di due persone ricche e facoltose. Nella vita ha tutto: soldi, tecnologie all’avanguardia, cure mediche tra le migliori… e la vita eterna.

Ma cosa succederebbe se la gente volesse invecchiare, se la gente desiderasse morire?

La vita eterna, ad Aurora, è un obbligo, un’imposizione. Chi non accetta di assumere il Time Deal, questo farmaco miracoloso, viene automaticamente relegato agli angoli della società.

Ma il mondo sarà pronto a delle persone che non invecchiano?

L’autore ci porta in una storia che sembra stravolgere completamente quello che la mente umana pensa. La vita eterna dovrebbe essere un dono inimmaginabile, un desiderio comune a tutti gli uomini. Invece per Julian e molti altri non lo è. Lui sogna di invecchiare con Aileen, sogna di avere figli e di non sembrare loro coetanei. Sogna di compiere sessantanni con le rughe in fronte e non con l’aspetto di un adolescente.

Questo romanzo ci spiega come, molto spesso, ciò che crediamo giusto in realtà non lo è.

Ho amato questa storia perché porta il lettore a porsi molte domande, leggendo la storia di Aileen non si può che interrogarsi su ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, ciò che fa bene e ciò che non dovrebbe esistere.

L’uomo è stato programmato per nascere, crescere, invecchiare e morire, o semplicemente non ha ancora scoperto il modo per non farlo?

Un libro che consiglio davvero a chi ama le storie curiose ed enigmatiche. Questo romanzo è la lettura ideale per chi ha una mente aperta e fantasiosa.

Sicuramente, una lettura da portare sotto l’ombrellone.

Voto?

Prezzo: € 6,99 per la versione digitale e € 14,90 per la versione cartacea.

Link Amazon

A presto con altre storie,

Elena