Donne e (sorprendentemente anche) uomini riunitevi!
Il film più atteso e discusso dell’anno è arrivato in tutte le sale cinematografiche il 12 di questo mese e ha portato con sé tanti sospiri e gridolini eccitati quante critiche e bocciature.
Partiamo dal presupposto che, per quanto potesse essere ben fatto, il film non sarà mai all’altezza del libro, a mio modesto parere.
Molti sono stati gli argomenti di discussione: gli attori sono all’altezza del ruolo? La regista saprà interpretare il significato della trama? Le scene più hot del film seguiranno alla lettera il libro?
Pareri contrastanti e lotte accanite hanno portato a una sola conclusione: il mondo diviso in due!
Dopo averlo visto dalla quarta fila di un multisala (ho trovato solo quei posti disponibili vista l’attesa dell’evento) posso darvi la mia opinione da inesperta in ambito cinematografico e da donna che ha amato i tre libri alla follia.

Gli attori: Dakota ha saputo far emergere perfettamente il lato comico di Anastasia, la protagonista. Tutti in sala hanno riso almeno una volta per qualche sua figuraccia o battuta fuori posto, ma (ahimè c’è anche il “ma”) non ha fatto trasparire l’innocenza e la timidezza di Ana. Non ho apprezzato che risultasse, a volte, un po’ troppo sicura di sé.
Jamie non mi ha del tutto convinto. La sua interpretazione di Christian, il protagonista maschile, non mi ha lasciato il segno. Il Mr Grey del libro mi lasciava senza parole ad ogni sua battuta e sembrava molto più dispotico e autoritario. Speriamo che Jamie ci riservi qualche asso nella manica per il sequel!
Il resto del cast, soprattutto l’interprete di Kate (la migliore amica di Ana) mi ha lasciata soddisfatta.
Piccola nota negativa: Mia (sorella di Christian) non la posso proprio immaginare con il viso di Rita Ora!

Regia: il film non poteva di certo includere ogni singolo stralcio del romanzo che ci ha fatte sospirare, ma poteva, almeno, prestare più attenzione alle scene salienti. Non ho apprezzato che si siano aggiunti momenti che nel racconto di E. L. James non c’erano e che, al contrario, siano state eliminate delle parti importanti. Promossa? Sì, ma con debiti.

Scene hot: credo che questa parte sia stata affrontata con il giusto senso del pudore. Se la regista avesse scelto una strada più esplicita, avrebbe rischiato di cadere in un buco nero senza ritorno. Le scene più spinte erano molto simili a quelle del libro, ma con la giusta decenza. Approvate.

In sostanza, il film mi è piaciuto e aspetto con ansia il seguito! Mi auguro solo che Jamie riesca a calarsi meglio nei panni di Mr Grey e che, se possibile, fosse rispettata quella storia che ha fatto sognare molti di noi!

Siete corse anche voi al cinema? Come valutate il lavoro del cast?

Un bacione!

Una Rosa Per Amica