Buongiorno Mie Care Lettrici!

Oggi torniamo a parlare di libri e in particolare vi vogliamo far conoscere Della stessa sostanza dell’amore di Biagio Veneruso.

A chi è rivolto il libro? Chi è che dovrebbe leggerlo?

Dovrei dire che è un romanzo che possono leggere tutti, grandi e piccini, donne e uomini, intellettuali e persone comuni…bla bla bla…ed invece…

 Penso che il libro sia rivolto a tutti quelli che son capaci di arrivare alla sostanza delle cose, cogliendo l’essenza di quello che, alla fine, conta davvero nella vita…

 …a quei ragazzi che sanno mettere da parte lo smartphone, il pc o la Playstation per coltivare le proprie passioni, studiando o allenandosi duramente, evitando il più possibile distrazioni e tentazioni, con l’obiettivo di trasformare un talento o un istinto interiore in qualcosa che possa dare un senso alla propria vita…

 …a quei giovani ancora capaci di sognare un amore sincero che non duri l’arco di tre mesi, come dice qualche vecchio saggio. E parlo di coloro i quali, al tempo di Facebook, Tinder ed Instagram, conservano dentro di sé un lumicino di buon senso e, soprattutto, memoria di valori antichi come l’amicizia, il senso della famiglia, una buona educazione, il rispetto per gli altri e così via. Tutte quelle persone che, nella propria vita, hanno scelto di mettere l’amore davanti ad ogni altra cosa. Ma “amore” inteso in senso lato perché ci sono mille modi per manifestare e ricevere amore: io, per esempio, mi sento amato quando un amico mi chiede: “come stai?”; mi sento amato quando la mia donna mi chiede il bacio della buonanotte e mi sento amato pure quando gli automobilisti si fermano per farmi attraversare sulle strisce pedonali…

…a tutte quelle persone che, negli ultimi anni, hanno perso il lavoro così, da un momento all’altro, e con il lavoro hanno smarrito ogni forma di sicurezza. Uno dei messaggi che vuole dare questo libro è che la vita di una persona non può finire a 50 anni! Nonostante tutto, c’è sempre un buon motivo per alzarsi dal letto la mattina, per guardarsi allo specchio e per mettersi alla ricerca di una nuova possibilità. Certo, mi rendo conto che è più facile a dirsi che a farsi, ma tante volte l’ostacolo più grande da superare è nella nostra testa: quanto è difficile rinunciare alle proprie abitudini o stravolgere i propri ritmi? Quanto è difficile accettare di doversi rimettere a studiare, di ricominciare da zero? La crisi che ci ha colpito ha avuto ed ha tuttora conseguenze devastanti sulle nostre vite, ma mi piace ricordare chi è stato privato della propria dignità dalla sera alla mattina ed è ancora in piedi, con la schiena dritta, lo sguardo fiero e la consapevolezza che ha fatto tutto quello che poteva per avere ancora voglia di volersi bene…

…a chi fa il mestiere più difficile del mondo oggi: il genitore. Il libro racconta, tra le altre cose, come si originano e, soprattutto, come si protraggono nel tempo alcune tensioni tra genitori e figli. Io sono convinto che genitori e figli non possono, per evidenti motivi, avere lo stesso modo di pensare e di approcciarsi alla vita, le stesse esigenze e gli stessi gusti…però, sono convinto che le “parti” possano avvicinarsi e tollerarsi, se lo si vuole, parlando, dialogando, ascoltandosi, trattando…ditelo come volete, ma spesso tutto nasce da una parola non detta, dal timore di dirla quella parola o dall’averla detta nel momento sbagliato o con il tono di voce sbagliato. Il romanzo contiene il messaggio che non bisogna mai tacere e rimanere inerti se si vuole bene veramente ad una persona, che ci si deve sforzare di superare quel sentimento di pudore, di vergogna e sputare fuori quello che si ha dentro per cercare di dissipare un dubbio, una paura, un possibile conflitto…

…a quelli che credono nei propri ideali così tanto da avere la forza e la costanza sufficienti ad orientare tutte le proprie scelte di vita, come zio Giovanni…

…a chi ha scoperto il segreto che, nella vita, le cose importanti, alla fin fine, sono quelle più semplici che si compongono, in definitiva, della stessa sostanza dell’amore…questa può assumere le sembianze più diverse, come il profumo del caffè al mattino, un arcobaleno apparso all’improvviso nel cielo dopo una tempesta, una serata trascorsa sul divano con la tua donna a vedere un film riscaldati da un plaid, una passeggiata lungo un viale alberato, dove le foglie hanno i colori dell’autunno, un sabato mattina trascorso con i bambini al parco sulle giostrine, un viaggio in macchina alla scoperta di borghi isolati e spiagge sconosciute, l’abbraccio dei compagni di squadra quando fai gol all’ultimo minuto, una domenica pomeriggio a casa della nonna, un lavoro che possa darti qualche soddisfazione ogni tanto ma, soprattutto, che non ti costringa a vivere per lavorare, la battuta strampalata del collega di scrivania che spezza la tensione e ti regala un sorriso…

Insomma, questo libro sembra volerci far riflettere e soprattutto vuole farci innamorare della vita.

Ma ora scopriamo la trama del romanzo:

A vent’anni, in piena crisi economica, Matteo conduce una vita “comoda”, fatta solo di svaghi, circondato da una schiera di amici a lui devoti e non ha particolari propositi per il futuro se non quello di continuare a divertirsi.

Un giorno assiste, per caso, ad un episodio inquietante che gli rivela una difficile situazione familiare, tale da mandare in frantumi quel microcosmo felice costruito anche grazie al benestare dei genitori.

Da quel momento il ragazzo inizia un percorso di cambiamento durante il quale conosce Flavia: l’amore per lei ha il potere di liberare la sua vera personalità che, però, nel tentativo di trovare una soluzione ai problemi di tutti, lo porta a commettere una serie di errori fatali.

Matteo è costretto ad andar via, inizia una nuova vita ma, quando sembra che abbia trovato la sua dimensione, il richiamo del cuore lo costringe a fare i conti con un passato che, per vergogna e frustrazione, aveva frettolosamente accantonato.

Tornato a casa, riceve subito una notizia che proprio non si aspettava…

Prezzo: Ebook € 2.99, Cartaceo € 14.99

Link Amazon

L’ultima chicca?

Oggi parte un Giveaway che vi permetterà di vincere una copia del libro!

Ecco come partecipare:

a Rafflecopter giveaway
https://widget-prime.rafflecopter.com/launch.js

E non dimenticatevi di seguire tutte le tappe del blogtour per conoscere meglio il libro è il suo autore!

Un grosso bacio e… buona sostanza a tutti voi!

Elena