Search here...
TOP
Reading

Élite di Laurelin Paige: recensione!

Buongiorno Lettrici!

Come iniziare al meglio il lunedì con una lettura che può accompagnarci durante la settimana?

Un romanzo che ho letto in meno di un giorno, in viaggio per Roma e ritorno. Un libro a tratti destabilizzante che mi ha davvero scossa ed emozionata.

La trama:

C’era una volta una ragazza, povera e bellissima, che aveva un unico desiderio: entrare a far parte dell’élite. 
Sabrina è una giovane brillante, ma di origini modeste. Appena giunta ad Harvard, grazie a una borsa di studio, non può fare a meno di restare ammaliata dal fascino dorato dell’élite d’America e dal suo rampollo, il carismatico e spensierato donnaiolo Weston King. 
Le insidie di quel mondo esclusivo sono più oscure di quanto Sabrina riesca a immaginare e a salvarla dal suo destino sarà l’enigmatico e tenebroso Donovan Kincaid, amico di Weston. Ma l’affascinante Donovan non è un cavaliere in armatura scintillante e, nonostante la chimica bruciante che lo unisce alla innocente Sabrina, non esita a schiacciarla e a spezzarle il cuore. Il sogno dorato di Sabrina all’improvviso si infrange, e quel mondo irraggiungibile diventa solo un ricordo lontano. 

Dieci anni dopo, Sabrina è una pubblicitaria affermata quando dal suo passato riemerge Weston King, l’uomo che lei ha idealizzato, insieme a un’offerta di lavoro irrinunciabile. Ma il suo segreto più torbido e la sua fantasia più proibita, la figura cupa e diabolica che popola i suoi sogni, è Donovan Kincaid, che lei aveva giurato di non rivedere mai più. 
Sabrina viene riammessa nel mondo di lusso e privilegi dei due uomini tanto ricchi quanto pericolosi, e rincomincia una partita che in realtà non si era mai conclusa, in un gioco di passione, controllo, gelosia e potere messo in moto dieci anni prima.  
Come un’ombra, Donovan non è mai veramente uscito dalla vita di Sabrina, e torna prepotente a ossessionarla, sconvolgerla, sedurla, per poi cercare di respingerla e di tenerla lontano con ogni mezzo dal mondo di cui non vuole che faccia parte. 
Ma ora Sabrina è una donna adulta, che conosce le regole che vigono nell’Élite e non si lascerà spezzare… neanche dall’amore. 

Questo romanzo in una parola? Tosto.

Soprattutto nei primi capitoli ci troviamo di fronte ad una realtà forte, cruda e intensa. Passioni molto forti, tentazioni ancora più difficili da gestire, situazioni piacevoli e altre meno.

Sabrina è una ragazza poco sicura di sè, molto poco. Entra in contatto con i giovani più ricchi e promettenti dell’Università e si chiede, giorno dopo giorno, cosa può fare per farsi notare. Come potrebbe entrare nella cerchia dell’Élite.

Rincorrendo il ragazzo dei suoi sogni, lo spensierato Weston, inciampa letteralmente in un uomo molto diverso, il cupo e ombroso Donovan, che si rivela essere quasi più intrigante della sua prima vera cotta.

Donovan l’ha praticamente stregata. In pochi giorni Sabrina non riesce a smettere di pensare a lui e quando Weston finalmente si accorge di lei, Sabrina è così distratta da sentimenti contrastanti da non riuscire a prestargli la giusta attenzione.

E poi il destino ci mette lo zampino. Qualcosa cambia, qualcosa si rompe nella vita di Sabrina, e di colpo la realtà torna a bussare alla sua porta, costringendola ad allontanarsi dal mondo d’oro dell’Élite.

Dieci anni dopo, quando ormai la ragazza goffa e insicura di è trasformata in una donna bella e determinata, le strade dei tre protagonisti si incontrano di nuovo e Sabrina sarà costretta ad affrontare di nuovo dubbi, paure e scelte.

Questo romanzo fa parte di una duologia, il finale aperto ci lascia molti indizi sul continuo della storia è decisamente con il fiato sospeso.

Élite è una lettura a dir poco travolgente, l’ho divorato tutto d’un fiato, desiderando da subito il secondo volume della serie.

Una storia originale e fuori dagli schemi in cui da subito sono chiare personalità e caratteristiche dei personaggi.

Il mio personaggio preferito è in assoluto Donovan, con le sue contraddizioni e le sue insicurezze che cerca in tutti i modi di coprire.

L’unica nota negativa della storia è l’assoluta insicurezza di Sabrina. Avrei voluto che, una volta cresciuta e maturata, dimostrasse un po’ più di forza di volontà e di polso. Insomma, speravo che in determinati episodi, puntasse i piedi e si facesse rispettare.

La verità, però, è che il personaggio di Sabrina è enigmatico e contorto quasi quanto quello di Donovan e che forse proprio queste loro caratteristiche rendono il romanzo un fiume in piena dal quale è impossibile scappare.

Voto?

⭐️⭐️⭐️⭐️

Non ci resta che aspettare il continuo della storia per scoprire quale sarà il destino di Sabrina e dei due uomini che da sempre affollano i suoi sogni!

Ultima nota: la copertina è FENOMENALE!

Link Amazon

A prestissimo con nuove recensioni!

Elena

Una Rosa Per Amica

«

»

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *