Search here...
TOP
Reading

I battiti dell’amore di Jewel E. Ann: recensione!

A Buongiorno Lettrici e buon inizio di settimana!

Oggi vi vorrei parlare di un romanzo che mi è entrato particolarmente nel cuore.

Tante sono le frasi bellissime che ho evidenziato (per intenderci, ho finito i post-it), ma ancor di più sono le emozioni che ho provato nel leggere questo libro.La trama:

Flint Hopkins è convinto di aver trovato la persona ideale a cui affittare lo spazio sopra il suo studio legale a Minneapolis. Spera ardentemente che la proposta di Ellen Rodgers vada a buon fine: le sue referenze sono ottime ed è persino di bell’aspetto. Ma quando Flint scopre che la ragazza passa le sue giornate a suonare… tutte le sue attese crollano. Ellen, infatti, è una terapeuta che usa la musica per aiutare i suoi pazienti. Tamburi, chitarre, persino urli a squarciagola. Flint è sul punto di scriverle una di quelle lettere degne di un avvocato d’assalto come lui, quando si accorge che a suo figlio, Harrison, affetto da una forma di autismo, Ellen sembra piacere molto. Un padre single non può certo competere con l’allegria contagiosa di una ragazza che suona la chitarra, ammaestra topolini e ha sempre il sorriso stampato sul viso. Purtroppo tende anche a invadere gli spazi di Flint… A sistemargli la cravatta, ad abbottonargli la camicia… Una cosa è certa: deve starle lontano!

Una trama davvero originale!

Basti pensare che gli animali domestici della nostra protagonista sono dei carinissimi ratti da compagnia, ognuno con le sue caratteristiche a onor del vero.

Ellena infatti è una donna eccentrica, ironica e piena di talento. Ama la musica e ne ha fatto il suo lavoro.

Con le sue lezioni spacca timpani dona serenità a chi la circonda… o almeno quasi tutti.

Flint ha deciso che il suo scopo nella vita è sopravvivere. Non si sente degno di vivere davvero, crede di non meritare nulla e anzi, si incolpa per quello che ha.

La vita lo ha messo a dura prova, strappandogli tutte le sue sicurezze.

Quando Ellen irrompe nella sua vita a suon di musica, la sua quiete forzata va in frantumi.

Questa ragazza tutto pepe lo destabilizza e lo eccita al tempo stesso. Con la sua grinta e positività lo costringe ad emergere dal suo guscio e a ricredere nella vita.

Ma certi drammi sono troppo grandi anche per la musica, solo il vero amore può aiutare a superarli.

“E tu sei la prima boccata d’ossigeno che mi ha toccato i polmoni da dieci anni a questa parte.”

Ho adorato ogni pagina di questo romanzo perché sa di rinascita e speranze. Come se l’autrice con la sua storia volesse convincerci che c’è sempre un modo per rialzarsi, per tornare a vivere.

Mi è piaciuto molto il ruolo che Harry, il figlio di Flint, ha avuto nella storia. Un personaggio che sembra secondario ma non lo è e che da solo porta veri colpi di scena e bei momenti.

Ho acquistato questo libro attirata dalla copertina ma ciò che mi ha conquistata è stato il contenuto spettacolare.

Ma, in questo preciso istante, Flint ha sorriso come se qualcuno gli avesse detto che la vita continua davvero dopo la morte – una cosa magica, positiva.

Non vedo l’ora di poter leggere altri romanzi della stessa autrice!

Link Amazon

A presto,

Una Rosa Per Amica

«

»

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *