Buongiorno Lettrici!

La scorsa settimana su Snapchat vi avevo mostrato la mia lettura corrente e vi avevo annunciato che il libro si stava rivelando una grande sorpresa, oggi torno a parlarvi del nuovo romanzo di Elisa Gioia: Il mio lieto fine sei tu!

Edito Piemme, questo libro racconta la seconda parte della storia di Gioia e Christian, una coppia che ne passa davvero di cotte e di crude.

La trama:

Trovarsi a New York, circondati dal fascino magico e dall’energia della città dalle mille luci, per di più a San Valentino… Può esserci qualcosa di più eccitante e romantico? Sbagliato. Per Gioia Caputi, brillante copywriter in trasferta negli USA per lavoro, questa situazione da sogno si sta trasformando in un incubo. Perché non solo si ritrova sola, con il cuore infranto, in mezzo alle coppiette che festeggiano, ma per di più l’oggetto dei suoi desideri è proprio lì, a un passo da lei. Christian Kelly, troppo sexy per essere vero, con un sorriso così irresistibile da meritare la qualifica di “illegale”, è il boss della casa discografica per cui l’agenzia pubblicitaria di Gioia lavora. Ed è l’uomo che, otto mesi prima, aveva fatto irruzione nella sua vita conquistandole completamente la mente e i sensi… per poi troncare via e-mail e tornare dalla sua ex. Otto mesi di silenzio. Otto mesi di perché senza risposta. Otto mesi in cui il cellulare di Gioia non si è illuminato con il “suo” nome. Questa volta, però, Gioia ha giurato di disintossicarsi dalla Christian-dipendenza: ha chiuso con l’amore, una volta per tutte. Peccato che l’amore non ascolti ragioni: è proprio quando tu smetti di crederci e di cercarlo, che a lui piace entrare nella tua vita e scombinare tutto… Come un uragano.

img_1288

Gioia è distrutta, spaccata in mille pezzi da un uomo che in pochi giorni le ha fatto conoscere il paradiso e in ancor meno secondi è riuscito a far crollare il suo mondo.

Una mail, una semplice e brevissima mail, ha infranto i sogni e il cuore di una ragazza che da poco era tornata a sperare.

Christian ora vive a New York, nel mezzo di quella bella società fatta di ricchi imprenditori, ragazzi da copertina e modelle dalle gambe lunghe.

Gioia è sicura che non ci sia più nemmeno un angolino del suo cuore che pensa a lei, che ricorda i loro bei momenti. Ora ha una donna perfetta, tutta gambe e sorrisi smaglianti, che lo coccola e lo vizia. E Gioia sa che non può competere con lei, o almeno così pensava.

Ma New York si sa, è la città dei desideri avverati e dei sogni che divengono ancora più grandi, e per la nostra Gioia può essere un arma a doppio taglio.

Costretta a passare una settimana nella grande mela, avrà la possibilità di ritrovare quell’amore perduto o di perderlo definitivamente.

Questo romanzo mi ha piacevolmente stupita, mi ha fatto conoscere una New York nuova, che non si ferma alle apparenze, una città piena di sorprese e di opportunità che Gioia è pronta a cogliere, almeno fino a quando le sue paranoie non tornano a far capolino.

Gioia è una donna vera, una ragazza come noi, semplice, genuina e con i problemi che abbiamo tutte. L’ansia, la paura di perdere ciò che amiamo, la passione per i bei vestiti e un amore che sembra non corrisposto che le stringe il cuore.

Ho amato la personalità di Gioia, ma ancor più quella di Christian. Un uomo che prende in mano la situazione, che non si lascia intimorire e che lotta per ciò che vuole, senza freni.

Una storia creata a pennello, con i giusti personaggi e le giuste ambientazioni. Il ritmo è veloce ma mai affrettato. Si sofferma nei momenti più delicati e su quelli più irriverenti che non mancano di certo.

Elisa, con l’ironia che contraddistingue la sua scrittura, ha creato un romanzo e dei personaggi che mi sono davvero entrati nel cuore. Ho tenuto gli occhi aperti con gli stuzzicadenti pur di finire il libro.

Sicuramente Gioia e Christian sono due protagonisti da portare in spiaggia sotto l’ombrellone o a bordo piscina, vi assicuro che non ve ne pentirete!

Voto?

⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Prezzo: € 17,50 edizione cartacea, € 9,99 versione digitale.

∼ Link Amazon ∼

A prestissimo con altre storie,

Elena