Care affamate lettrici, buongiorno!

Oggi vi parlo di un libro da aggiungere assolutamente alla vostra wish-list! Abbiamo il piacere di ospitare la seconda tappa di un blogtour che sono sicura vi piacerà.

Si tratta di La ragazza del mare di Sara Zarr. Ammetto che sono stati sia il nome che la copertina ad attirarmi! Valuto questa storia degna di cinque stelline e ora vi spiego perché…

Trama: Dopo che il padre l’ha sorpresa sul sedile posteriore di una macchina insieme a Tommy Webber, la vita della giovane Deanna è diventata un incubo. A distanza di due anni suo padre, che non riesce a perdonarle quell’errore, a stento riesce a guardarla in faccia. Anche se Tommy è l’unico ragazzo con cui sia mai stata, l’intera scuola la etichetta come una “ragazza facile”. Non potendo contare sull’aiuto della sua famiglia, Deanna cerca di trovare conforto in Tommy, ma lui, proprio come tutti gli altri, non fa che deriderla e tormentarla. In più, le sue due migliori amiche hanno cominciato a uscire con alcuni ragazzi, e lei si sente una specie di intrusa tra loro. Cerca allora di mantenere saldo almeno il rapporto con Darren, il fratello maggiore, ma ora che lui e la sua fidanzata sono assorbiti dai loro problemi di genitori adolescenti, deve imparare a difendersi da sola. Lo fa diventando ogni giorno più dura e insensibile, per quanto l’isolamento in cui si ritrova la faccia soffrire terribilmente. Il suo unico sollievo è un giornale su cui descrive la vita di una ragazza anonima… la sua stessa vita. Un romanzo emozionante sul difficile tema del bullismo e su come sia complicato perdonare se non si è disposti a fidarsi ciecamente l’uno dell’altro.

Stellina numero uno

Dedico la prima stellina allo stile di scrittura dell’autrice. Sara Zarr ci immerge negli abissi profondi della mente di un’adolescente che probabilmente ha vissuto più sfide di quante potesse sopportarne. Daenna è stata raggirata, sfruttata, ingannata e infine ripudiata dal suo stesso padre. Un grazie e un meritato complimento all’autrice, mi ha fatta sentire la protagonista della storia, in ogni pagina, in ogni parola. Era da tempo che non mi sentivo così.

Stellina numero due

La seconda stellina è dedicata al tema dell’amicizia. Daenna è riuscita ad andare avanti e a fare fronte a tutto per anni grazie all’aiuto dei suoi due migliori amici, ma cosa si può fare quando non ci si sente neanche più parte di un’amicizia? Gli amici veri, come dimostra questa storia, sono quelli che ti stanno accanto nonostante tutto e nonostante tutti. Sono quelli che, se si è in una fase depressiva, ti prendono e ti trascinano al fastfood più vicino. Sono quelli che ti vogliono bene, nonostante l’etichetta che la società ti ha appiccicato in fronte. Quando si perde tutto questo, come ci si sente? Quando si perde  l’ultima àncora di salvezza, quella che ti impedisce di affogare, quanto fondo è l’abisso che ci aspetta?

Stellina numero tre

La terza stellina è dedicata agli errori. Dicono che, essendo umani, sbagliare è del tutto normale. Dicono che nessuno è perfetto e che l’importante è imparare dai nostri errori. Non dicono, però, quanto sia difficile lasciarseli alle spalle e quanto possa essere semplice ripetere l’errore. Un errore ti perseguita per anni, senza mai lasciarti respirare. Può essere un’arma per il tuo nemico o può semplicemente restare un fantasma del tuo passato, pronto a saltare fuori alla prima occasione. C’è chi dice che, una volta riconosciuto un errore, sarà tutto più semplice. Che le persone capiranno proprio perché tutti sbagliano, proprio perché nessuno è perfetto. Forse però dovremmo ricordarci che siamo noi i primi a dover perdonare noi stessi.

Stellina numero quattro

La stellina numero quattro è dedicata al tema del passato. Quanto è difficile lasciarselo alle spalle? Quanto è difficile voltare pagina? Daenna cerca in tutti i modi di fare entrambe le cose ma sembra non riuscirci. Cerca di pensare ad un futuro dove non c’è traccia del passato, un futuro migliore. Eppure il suo passato sembra non lasciarle tregua. Il passato può davvero cancellare la possibilità di avere un futuro? Si può davvero smettere di vivere a causa di qualcosa che non si può cambiare?

Stellina numero cinque

La stellina numero cinque è dedicata alla famiglia. Rifugio, casa, amore… incubo. Per Daenna è diventata un incubo. Rifiutata dal suo stesso padre, trova pace solo nella piccola nipotina, l’unica che le dà quell’affetto che sembra nessun altro sia disposto a donarle. Sognante un futuro con suo fratello e la sua nipotina, la protagonista dovrà superare un altro ostacolo. Riuscirà a lasciar andare suo fratello, l’unico alleato che le rimaneva e la persona che amava di più? Quanto sarà doloroso lasciar andare un’altra parte del suo cuore?

Ragazze, se siete alla ricerca di emozioni forti e strappalacrime, questa è la storia giusta per voi.

Quindi, voto? 5/5 ovviamente!

Vi ricordo le prossime tappe del blogtour, un’occasione per scoprire qualcosa in più riguardo a questo libro!

Link Amazon

Prezzo: edizione digitale €4,99; edizione cartacea €14,90

Fatemi sapere le vostre reazioni post-lettura!

A presto,

Alessia