Buongiorno lettrici! 

Sono Alessia e volevo proporvi il mio primo esperimento, la mia prima recensione! 

Sono aperta alle critiche e ai consigli perciò siate brutali e senza filtri! 🙊 

Oggi mi rivolgo a tutte le romanticone che vogliono rimanere sempre col fiato sospeso! 

Voglio presentarvi una storia che vi travolgerà fin dalle prime pagine e che terrà il vostro cuore prigioniero fino all’ultima riga. Una trilogia amata da milioni di lettrici che vi farà immergere nella Russia tormentata e governata dalla guerra.

Istruzioni per l’uso: munitevi di fazzoletti.

Avvertenze: questa trilogia può causare fissazioni per il periodo della seconda guerra mondiale e per la cultura generale dell’ Unione Sovietica. (Sono arrivata a voler imparare la lingua russa. Non vi dico altro.)

 La trama:

Leningrado, estate 1941. Tatiana e Dasha sono sorelle e condividono tutto, perfino il letto, nella casa affollata dove vivono con i genitori.Una mattina il loro risveglio è particolarmente agitato: Dasha ha un nuovo innamorato e non vede l’ora di raccontare tutto a Tatiana. Maun annuncio alla radio manda di colpo in pezzi la loro serenità: il generale Molotov sta comunicando che la Germania ha invaso la Russia.È la guerra. Uscita per fare scorte di cibo, Tatiana incontra Alexander,giovane ufficiale dell’Armata Rossa, e tra loro si scatena un’attrazione irresistibile. Ancora non sanno che quell’amore è proibito per entrambi e potrebbe distruggere per sempre ciò che hanno di più caro.Mentre un implacabile inverno e l’assedio nazista stringono la città in una morsa micidiale, riducendola allo stremo, la dolce Tatiana e il valoroso Alexander troveranno nel legame segreto che li unisce la forza per affrontare avversità e sacrifici. Con la speranza di un futuro migliore.  

 

Devo ammettere che inizialmente l’ingenuità di Tania mi ha fatto un po’ innervosire. 

È spaventata dall’idea di una guerra ai primi inizi e allo stesso tempo questo non scalfisce la sua voglia di un gustoso gelato. Sembra quasi incosciente di essere nel bel mezzo di una battaglia storica, per nulla scossa da violenze senza precedenti. 

Il bello di tutta questa strana situazione però, è che se non si fosse seduta su quella panchina, incurante di cosa accadeva attorno a lei, forse nulla sarebbe successo. 

È stata infatti quella tranquillità impressa negli occhi vivaci, il leggero oscillare dei piedi avvolti in sandali troppo grandi e un vestito bianco a rose rosse troppo piccolo ma troppo bello, ad attirare l’attenzione di un giovane soldato dagli occhi profondi. 

I misteri nascosti dietro a quello strano accento straniero e dietro tutte le medagliette, segno di grandi imprese già a giovane età, mi hanno trascinata in un’ epoca ricordata ancora oggi con grande timore.

Tania si ritroverà a dover mentire anche alle persone più importanti e potenti, cosa che non aveva mai  fatto prima di incontrare quel ragazzo. La sincerità per lei, era un mantra. 

 

Il giovane con il berretto da soldato in mano, l’ aspettava all’uscita della fabbrica dove lei lavorava per passare quel poco tempo che avevano, passeggiando insieme per le vie di Leningrado. 

Molti pericoli aspettano chiunque venga a conoscenza del segreto di Alexander, ma Tania è disposta a tutto pur di far parte della sua vita, anche a mettere a repentaglio la sua stessa esistenza.

Amore e guerra, si soffre per entrambi e si combatte per entrambi. Tatiana si vedrà costretta a diventare un soldato e dovrà affrontare battaglie interiori a volte più dure di quelle combattute con bombe e pistole. 

Perché per amore si è disposti a combattere fino all’ultimo respiro e, se necessario, fino all’ultimo bacio.

Una trilogia simbolo di speranza per una guerra che solo l’amore può vincere.

Come sono andata? 😂

A presto,

Alessia