IMG_4042

Da brava drogata di libri quale sono, dopo aver terminato l’ultimo di una lunga lista di romanzi, ho deciso di intraprendere la lettura di un libro osannato da tutti i lettori: Il cavaliere d’inverno.

Dopo averlo sentito nominare e lodare dalla critica di tutto il mondo non potevo che immergermi in questa avventura.
Dopo essere arrivata a circa metà del primo libro (primo di tre) mi sono già innamorata. Adoro i personaggi e il modo in cui sono descritti, amo il modo che hanno di affrontare il periodo storico in cui vivono e non vedo l’ora di scoprirne di più!

Vi lascio di seguito la trama, sperando di essere riuscita a mettervi un po’ di curiosità.

Leningrado, 1941. Le sorelle Tatiana e Dasha Metanova dividono un’unica stanza con i genitori, i nonni e il fratello, questa è la dura realtà della Russia di Stalin. Realtà che, tuttavia, sembrerà bella come un sogno non appena Hitler invade la nazione e comincia a stringere d’assedio la città. In questo scenario si incontrano la giovane Tatiana e Alexander, un ufficiale dell’Armata Rossa ben diverso dalla maggior parte degli uomini russi. Tatiana e Alexander sono inesorabilmente attratti l’una verso l’altro. Ma il loro è un amore impossibile, che porterebbe la disperazione nella famiglia di lei e rischierebbe di rivelare l’inconfessabile segreto di Alexander, un segreto che potrebbe distruggerlo.

A presto,
Elena Rose