The Vampire Diaries è da anni la mia serie TV preferita e ho passato mesi interi ad aspettare con ansia le nuove puntate per scoprire cosa sarebbe accaduto ad Elena, Stefan e soprattutto al gran pezzo di uomo di Damon Salvatore.
Dopo aver gioito con loro per le vittorie sui nemici e dopo aver pianto nel vedere compagni d’avventura morti in una delle millemila battaglie contro il male, la scorsa settimana siamo giunti all’epilogo definitivo.

Ebbene sì, sembra che il triangolo amoroso tra la bella Elena (interpretata da Nina Dobrev), e i fratelli Salvatore (Ian Somerhalder e Paul Wesley), sia giunto alla fine.
L’ultima, decisiva puntata non poteva essere più insolita e inaspettata.

Avverto fin da subito, per chi non l’avesse ancora vista, che da qui in poi potrebbero scapparmi degli spoiler 😜

Dopo aver sperato fino all’ultimo secondo che per Damon ed Elena ci fosse un happy ending ho dovuto rassegnarmi al susseguirsi degli eventi e piangere lacrime amare sulla scomparsa (definitiva o temporanea, solo il tempo ce lo dirà) della bella protagonista.
Tutto mi sarei aspettata fuorché un epilogo in stile bella addormentata.
Nina Dobrev aveva annunciato che non avrebbe firmato per altre serie, ma che avrebbe salutato tutti i fan e i colleghi con questa stagione. Eravamo, dunque, preparati alla sua uscita dal cast, ma tra i mille modi che i produttori potevano trovare per farla uscire di scena hanno scelto, a mio parere, il peggiore.
Farla cadere vittima di una maledizione che la costringe a rimanere addormentata finché il cuore della sua migliore amica Bonnie non smette di battere non è solo sconvolgente, è anche crudele.
Mi sono trovata a pensare più volte chi volevo vedere morta, se Elena o Bonnie, e non è stato per nulla piacevole. Ho amato entrambe le protagoniste e sapere che solo una delle due avrebbe continuato a farci sognare mi ha davvero spezzato il cuore.
E vogliamo parlare della sofferenza di Damon? Lui, pronto a sacrificare la sua immortalità per vivere una vita felice e mortale con lei, si ritrova di punto in bianco imprigionato in una esistenza eterna senza il suo più grande amore.
Ora, visto che anche se scrivessi una mail piena di insulti ai produttori non otterrei nulla, chiedo almeno il vostro appoggio e sostegno.
Vi prego, ditemi che siete rimasti sconvolti quanto me!
Sperando che Nina Dobrev ci ripensi e torni a Mystic Falls, torno a crogiolarmi nella mia tristezza.
A presto,
Elena Rose