Buongiorno Lettrici!

Con l’arrivo della pioggia e delle prime giornate autunnali torniamo a parlarvi dei libri più belli da leggere sotto le coperte.

Oggi vi presento un libro che inizialmente mi aveva lasciata perplessa.

La trama mi sembrava accattivante e la copertina bellissima, ma dopo aver letto i primi capitoli mi sembrava mancasse qualcosa.

Il romanzo in questione è Un cattivo ragazzo come te di Huntley Fitzpatrick.

La trama:

L’ultima cosa di cui una maniaca del controllo come Alice Garrett ha bisogno è un tipo come Tim Mason.

Tim che è il migliore amico di suo fratello minore. Tim che attira i guai come una calamita. Tim che fiuta l’alcol anche bendato. Ma si sa, le cose non vanno sempre come si vorrebbe. Così, quando Tim si trasferisce nell’appartamento sopra il garage dei Garrett, Alice comincia a conoscerlo meglio. E capisce che dietro quella maschera da bad boy si nasconde un ragazzo che, dopo aver toccato il fondo, è pronto a tutto pur di cambiare. Anche a prendersi finalmente la responsabilità per il guaio che ha combinato un anno prima. Un guaio che Tim non ricorda nemmeno ma le cui conseguenze sono sotto gli occhi di tutti.

Qualcosa di così scomodo che potrebbe mettere fine alla storia con Alice ancora prima che abbia inizio. 

Alice è una ragazza d’oro: si prende cura della casa e dei suoi numerosi fratelli, è una brava studentessa e si da da fare per portare avanti l’attività di famiglia.

Le difficoltà sono tante, far parte di una famiglia così numerosa non è facile.

Ciò che più mi piace dell’inizio di questa storia è il fatto che l’autrice abbia voluto disegnare i personaggi come persone qualsiasi. Potrebbero benissimo essere i nostri vicini di casa, dei cugini lontani o i nostri migliori amici.

La vita che conduce Tim non potrebbe essere più diversa da quella di Alice. Tim è abituato a cacciarsi nei guai, Alice di solito sistema quelli degli altri. Tim solitamente si trova nel posto sbagliato al momento sbagliato, Alice sembra trovarsi sempre nel logo giusto per salvare qualcuno.

Anche se lei si ostina a negarlo, l’istinto materno della ragazza si percepisce da ogni pagina. E forse è proprio grazie a questo istinti che Alice si avvicina a Tim. Probabilmente il fatto che sia un ragazzo bisognoso di ritrovare la retta via, spinge la giovane a fare da “buona samaritana” e rimediare ai suoi errori.

Non ci va certo giù leggera comunque. Alice è dura e severa con Tim, lo tiene a distanza ma lo controlla costantemente. Non gli risparmia ramanzine e spesso si pente della durezza delle sue parole.

Tra un battibecco e l’altro però, qualcosa cambia.

Alice inizia a vedere Tim sotto un’altra luce, Tim è da sempre attratto da lei.

Chiudo gli occhi. Faccio un respiro profondo. Sale, mare, sole, sabbia. Alice.

Il problema però è dietro l’angolo.

Tim ad una delle sue feste scatenate si è spinto troppo oltre. Non ricorda nulla di quella sera, non ricorda nemmeno di essere andato alla festa, eppure qualcuno glielo ricorda.

Le conseguenze delle sue azioni lo investono come un tornado e si ritrova di colpo nell’occhio del ciclone.

La storia appena sbocciata tra Alice e Tim sarà abbastanza forte da superare tutto questo?

Forse, stavolta, Tim si è spinto troppo oltre…

Ciò che non mi convinceva di questo romanzo era il fatto che mancasse qualcosa. Fino ad un certo punto del romanzo sembra che i personaggi non abbiano nulla di straordinario, di fuori dal comune.

E’ andando avanti con la storia che si capisce che la bellezza del libro sta proprio in questo: nella quotidianità.

I protagonisti sono due ragazzi qualunque con problemi comuni e difficoltà comuni.

Esce dalla stanza senza lasciarmi il tempo di controbattere o di difendermi. O di dire la verità.

La vera sfida sta nell’affrontarli proprio come farebbe chiunque di noi.

Il ritmo, quindi, è un po’ lento all’inizio ma quando si entra nel vivo della storia non ci si stacca fino alla fine.

Un romanzo bello e delicato, che ci può tenere compagnia pagina dopo pagina.

Uno dei libri più carini letti quest’estate.

Voto? 4 stelline.

Link Amazon

Altri libri dell’autrice: Quello che c’è tra noi.