Due occhioni felici che ti guardano tornare a casa dal lavoro, una coda che scodinzola felice di vederti e un musetto dolce pronto a riempirti di baci nel momento del bisogno.Fino a circa un anno fa non sapevo cosa significasse avere un animale domestico per casa, non ne avevo mai avuti. Adoravo cani, gatti e tutti gli animali ma li vedevo lontani, fuori dalle mura di casa mia.

Da quando Ginny è entrata a far parte della nostra vita ho scoperto che gli animali possono donarti amore e affetto come le persone, forse anche più delle persone.


La nostra vita è molto più divertente da quando c’è lei: la sera raccogliamo ciò che lei sparge per i giardino, facciamo la conta dei danni e se non la troviamo ci basta guardare sul davanzale delle finestre ed è lì appollaiata. Giusto perché voi lo sappiate, credo che a volte Ginny si creda un gatto! 😛

E’ arrivata a casa quando era un batuffolino di pelo color nocciola e da subito si è dimostrata una peste e un tesoro assieme. Quando l’abbiamo adottata, però, abbiamo subito deciso di portarla dalla veterinaria per farle tutti gli accertamenti del caso.


Tutti gli animali, grandi o piccoli, dovrebbero essere sottoposti a continui controlli, proprio come noi.

Il primo esame che la dottoressa ci ha prescritto era un semplicissimo esame delle feci. Nel giro di un paio di giorni abbiamo potuto sapere se Ginny avesse qualche infezione o patologia tipica di cani e gatti.

Ginny era sana come un pesce, lo dimostravano anche le grosse porzioni di crocchette che ha da subito iniziato a divorare.

Anche ora che è cresciuta, però, continuiamo a tenerla monitorata e controllata. E’ semplice, basta raccogliere un campione di feci e farlo analizzare al veterinario.

Una delle malattie che si possono scoprire con questo esame è la Giardiasi, una patologia che deriva da un parassita dell’intestino non visibile ad occhio nudo, la Giardia.

E’ un ospite indesiderato che non ha stagione, lo si può contrarre sia d’estate che d’inverno e può, in alcuni casi, infettare anche l’uomo.


Si trasmette attraverso le feci, perciò i luoghi più affollati e dove il passaggio di animali è frequente, possono fare da ospite per questo parassita.

Insomma, prevenire è meglio che curare no? Ma se anche doveste scoprire che il vostro cane è affetto da Giardiasi, non preoccupatevi! La terapia è orale, facile, indolore e dura pochi giorni.

I sintomi sono problemi gastrointestinali, stanchezza e perdita di peso. Avendo sotto gli occhi tutti i giorni i vostri amici pelosi non potrete non accorgervi di questi segnali. Nulla di grave o problematico, dei fastidi comuni che si possono scacciare con qualche minuto di attenzioni in più.

L’importante è evitare terapie fai da te che possono nuocere al vostro amico a quattro zampe, la mia veterinaria è diventata ormai un numero preferito in rubrica. Mi affido sempre a lei quando ho bisogno di informazioni.

E’ così facile amare un animale che vi verrà spontaneo proteggerlo e curarlo come meglio potete, chi già ha nella propria vita un amico così mi può capire.

Disastri a parte, ora non potrei più fare a meno di Ginny nella mia vita, è parte della famiglia. Per il compleanno le facciamo anche il regalo!

Bastano dieci minuti del proprio tempo per assicurare ai nostri animali una vita serena, e anche se non vi possono ringraziare a voce vi diranno grazie con un gesto, con il cuore.

E voi? Avete amici a quattro zampe a casa?

Un bacio da parte mia e un bau affettuoso da Ginny!

LA GIARDIA